Ordine alfabetico

A

B

C

D

E

F

H

İ

K

L

M

N

P

R

S

Ş

T

V

Y

Z

Ordine cronologico

Ordine tematico

Cerca

Reftar Kalfa

Reftar Kalfa

La prima compositrice nota del periodo ottomano.

Data di Nascita: Sconosciuto Sconosciuto

Luogo di Nascita: Sconosciuto

Data di Morte: Presumibilmente nel XVII secolo.

Luogo di Morte:

Luogo di Sepoltura: Sconosciuto

CONTENUTO

Galleria

Campi di Attività

Compositrice

Reftar Kalfa, per quanto si sappia poco su di lei, é una compositirice che é stata oggetto di ricerche circa la storia di vari generi musicali. In queste ricerche si dichiara che Reftar Kalfa visse nel periodo del sultano Mehmet IV (sovrano tra il 1648 e il 1687). Tuttavia, poiché in alcuni documenti pervenuti fino ai nostri giorni non viene citata con il nome "Kalfa", si evidenzia, in particolare, l'incertezza sul suo essere donna.

Reftar è un nome femminile persiano. Significa 'camminare dimenandosi, ancheggiando'. In realtà l'unico punto di incertezza nella vita della signora Reftar é il titolo"kalfa". Tuttavia la signora Reftar é sempre stata ricordata come "Kalfa". realtà, l'unica cosa che manca nella sua biografia è il titolo Kalfa. Se c'è qualcosa di vero nell'utilizzo di questo appellativo, esso si riferisce al sovrintendente dell'harem del serraglio.

A causa dello stile "saz" delle sue opere, i musicologi avrebbero avanzato che suonasse il Tanbur. Per questo motivo, in alcune fonti è talvolta citata come Tamburi Reftar Kalfa.

Opere

Nell'Enciclopedia della Musica Turca (Türk Mûsikisi Ansiklopedisi) è menzionata con solo 5 composizioni. Tuttavia, presso la direzione del dipartimento di musica di TRT sono conservate più opere sotto il suo nome in varie collezioni. Ad esempio, tra le opere di Reftar Kalfa presenti nella collezione di Ismail Hakki Bey presso la Radio di Ankara, nei pezzi Saba, Rast, Hicaz, Nigar, Sehnazbuselik, Muhayyersunbule, Arazbarzemzeme e Zirgule si trovano vari peşrev e saz semaileri, oltre che un saz semaisi di Saba Peşrev ed Eve Buselik.

Lo storico, scrittore e musicologo di origine Rumena Dimitri Kantemiroglu (Dimitrie Cantemir) nel libro del 1692 "Kitab-ı İlmü'l-Musiki ala vechi'l-hurufat", noto anche come Kantemiroglu Edvari (un libro scientifico sull'arte del suonare strumenti e su come determinare le note con le lettere), pubblicò le note di Saba Pesrevi con il nome di Saba-i Reftar. La canzone "Saba-i Reftar" fu poi citata nella rivista musica Hekimbaşı Mecmuası con lo stesso nome.

Esempi di opere di Reftar Kalfa

Premi

Sconosciuto

Affiliazioni

Sconosciuto

Istruzione

Sconosciuto

Impegno Sociale

Sconosciuto

Parenti e Amici

Sconosciuto

Progetti a lei dedicati

Osmanlı Mozaiği, Sony Müzik, 2001
Nella raccolta di sette dischi intitolata "Kadın Bestekârlar" é presente la canzone di Reftar Kalfa "Saba Pesrevi" come il pezzo più antico dell'album.

Bibliografia

Fonti

Fonti consultate per la pagina web su Reftar Kalfa:
Fonti di immagini per la pagina web su Reftar Kalfa:

Traduzione Italiana: Gina Chiaverini, Chicago, Illinois, USA
Redazione: Valeria Papotto, Napoli, Italia

©2012 Meral Akkent
euro.message madebycat ®
sinema filmleri sinema filmleri elyaf dolum aninda kredi porno izle esenyurt perde Esenler SGK